Retròbottega

RB_web_5

Retròbottega è un’associazione culturale che opera dal 2010 nel modo del vintage, dell’antiquariato e del retrò, promuovendo e organizzando numerose manifestazioni come fiere, mercati, esposizioni e mostre a livello nazionale.

Gli intenti dell’associazione RETRòBOTTEGA sono quelli di creare nuovo stimolo e fermento nel tessuto culturale e creativo nel campo del design, della moda e delle arti visive, attraverso il valore della comunicazione, dello scambio e della collaborazione reciproca tra singole individualità, siano esse soggetti pubblici, privati, singoli o associazioni.

La creazione di eventi che mirano alla diffusione di una cultura della creatività, con particolare attenzione all’arte del riciclo e del recupero nell’ottica dell’eco sostenibilità, sta alla base delle finalità dell’Associazione.

A tale scopo Retròbottega organizza due volte l’anno (primavera e autunno) a Verona Arsenale Vintage World,  il primo evento vintage della città scaligera. Lo stesso format è stato proposto negli anni anche in altre città in Italia ottenendo ovunque un grande successo, sia a livello mediatico che di pubblico.

Inoltre Retròbottega ha ereditato l’organizzazione di VRBAN Ecofestival, evento musicale di intrattenimento che dal 2006 è diventato un appuntamento fisso della fine dell’estate veronese, ospitando artisti e muscisti di riferimento del panorama nazionale come Motel Connection, Africa Unite, Roy Paci, James Taylor Quartet, Bandabardò, The Bluebeathers e molti altri.

L’intento principale è di sensibilizzare il pubblico ad un linguaggio nuovo, stimolandolo attraverso nuovi modi di concepire la comunicazione e utilizzando risorse non sfruttate del proprio territorio.

Scopo dell’Associazione è quello di creare momenti di cultura attraverso workshop, seminari, incontri ed eventi in generale che vogliono essere occasioni di dialogo e collaborazione con enti, istituzioni, scuole ed altre associazioni nazionali ed internazionali.

L’associazione da luglio 2014 gestirà a Verona anche il mercato dell’antiquariato di San Zeno, che cambierà nome, diventando Verona Antiquaria. Un progetto che vedrà lo sviluppo di numerose attività, oltre al tradizionale mercato, ogni prima domenca del mese.